venerdì 4 luglio 2014

Bambini: a 7 anni hanno gia’ passato un anno della loro vita davanti a tv e videogiochi

bambini tv


I bambini , si sa, amano stare davanti alla tv e spesso i genitori per comodità gli permettono di concedersi questo svago a volte però senza regole e per troppo tempo. L’ex ministro inglese per l’infanzia Tim Loughton a questo proposito avverte: a sette anni la maggior parte dei bambini ha già trascorso un anno della propria vita di fronte a tv e videogiochi.


E’ impressionate pensare a quante cose si possono fare in un anno di vita e a quanto tempo concretamente questo corrisponda. Naturalmente ci sono delle conseguenze nel dedicare tutto questo tempo alla tv rispetto che ad attività all’aria aperta, creative, sport o altro. Loughton al Times ha dichiarato che questo genere di dipendenza nei bambini può provocare dei cambiamenti nel cervello molto simili a quelli che si riscontrano in alcolisti e consumatori abituali di cocaina.


Per affermare ciò Loughton ha tirato in ballo una ricerca dello psicologo Aric Sigman , che ha notato come la maggior parte dei bambini e ragazzi tra i 12 e i 15 anni ha accesso in casa a ben cinque schermi: il televisore principale della famiglia, il proprio in camera da letto, una console di gioco portatile, smartphone e un computer.


Il dottor Sigman nel suo studio ha lanciato l'allarme sul fatto che molti bambini stanno diventando dipendenti da questi strumenti trascorrendo anche 6 ore davanti ad uno o più schermi ogni giorno. L'impatto negativo sulla salute e sul cervello dei bambini, però, inizia già dopo due ore di visione o utilizzo di strumenti tecnologici e possono portare come conseguenza problemi di salute, tra cui obesità, colesterolo alto e ipertensione, disattenzione, problemi di apprendimento, disturbi del sonno e depressione.


Accuse precise rispetto a tutto ciò vengono fatte naturalmente ai genitori che non solo permettono ai bambini di stare troppo tempo di fronte a tv e schermi vari ma colpevoli anche di aver incentivato fin da culle e passeggini l’utilizzo di questi dispositivi spesso utilizzati per calmare in fretta i bambini. Nello studio si fa riferimento alla situazione inglese, quanti anni perderanno invece di fronte a tv e videogiochi i nostri bambini?


Francesca Biagioli


Leggi anche:


- Bambini e obesita': colpa della pubblicità?



- Bambini: 10 consigli per uno stile di vita piu' salutare






from greenMe.it http://ift.tt/1xr0HSB

via IFTTT

Nessun commento:

Posta un commento