martedì 10 settembre 2013

Scienziati e guerra, una relazione complicata


LA MICCIA SIRIANA: L’IMPEGNO DEGLI SCIENZIATI PER LA PACE NON SI FERMA


It is five minutes to midnight. Mancano 5 minuti a mezzanotte. È l’avviso dell’orologio del Bulletin of the Atomic Scientists che simboleggia la distanza dell’umanità dall’autodistruzione, dalla sua mezzanotte. Dalla loro creazione nel 1947 a oggi le lancette dell’Orologio dell’Apocalisse sono state spostate 20 volte: ogni movimento testimonia un passo avanti o indietro verso un mondo senza armi di distruzione di massa. Non esiste alcun dubbio sulla direzione che prenderebbero le lancette se gli USA decidessero per l’intervento armato in Siria, con Assad che si dichiara pronto all’ennesimo conflitto mondiale. Il Cremlino si è subito schierato a favore del regime di Damasco con le parole del ministro degli esteri Sergej Lavrov : “le conseguenze sarebbero gravissime”. Impossibile non pensare alle dinamiche della guerra fredda e, soprattutto, agli arsenali nucleari delle potenze del pianeta.


viaScienziati e guerra, una relazione complicata – ALTRO GIORNALE.








via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/09/10/scienziati-e-guerra-una-relazione-complicata/

Nessun commento:

Posta un commento