giovedì 31 maggio 2012

Nasa: la Via Lattea e' destinata alla collisione frontale con Andromeda


via Byline

Gli astronomi della NASA hanno annunciato che ora possono predire con certezza il prossimo grande evento cosmico che influenzerà la nostra galassia, sole e sistema solare: la titanica collisione della nostra galassia, la Via Lattea con la galassia vicina Andromeda.
La Via Lattea è destinata a ottenere un restyling importante durante l’incontro, che si prevede accadrà  tra quattro miliardi di anni da oggi. E ‘probabile che il sole sarà gettato in una nuova regione della nostra galassia, ma la nostra Terra e il Sistema Solare non sono in alcun pericolo di essere distrutti.

“I nostri risultati sono statisticamente in linea con uno scontro frontale tra la  e la nostra  ”, ha detto Roeland van der Marel dello Space Telescope Science Institute (STScI) a Baltimora.
La soluzione è venuta attraverso scrupolose misure del moto di Andromeda , che è nota anche come M31 effettuate con Hubble. La galassia è a 2,5 milioni di anni luce di distanza, ma si avvicina inesorabilmente verso la Via Lattea con l’attrazione reciproca di gravità tra le due  e la materia oscura che circonda entrambi.



“Dopo quasi un secolo di speculazioni sul destino futuro di Andromeda e della nostra Via Lattea, abbiamo finalmente un quadro chiaro di come gli eventi si svolgeranno nel corso dei prossimi miliardi di anni”, ha detto Tony Sangmo Sohn del STScI.
Lo scenario è come un battitore di baseball guardando una fastball in arrivo.Sebbene Andromeda si sta avvicinando di 2.000 volte più velocemente, ci vorranno 4 miliardi di anni prima di completare il processo.
Le simulazioni al computer derivate dai dati di Hubble mostrano che ci vorranno altri due miliardi di anni dopo l’incontro per le galassie interagire a fondersi completamente sotto il tiro della gravità e rimodellarsi in una singola galassia ellittica simile a quella del tipo comunemente osservati nell’universo locale.
Anche se le galassie solcheranno lo spazio le une sulle altre, le stelle all’interno di ogni galassia sono così distanti che non si scontreranno con altre stelle durante l’incontro. Tuttavia, le stelle saranno gettate in diverse orbite attorno al nuovo centro galattico. Le simulazioni mostrano che il nostro  sarà probabilmente lanciata molto più lontano dal nucleo galattico di quanto lo sia oggi.
Hubble mostra Via Lattea è destinato scontro frontale
Questa immagine mostra una fase della fusione prevista tra la nostra galassia, la Via Lattea e la galassia vicina Andromeda. In questa immagine, che rappresenta cielo notturno della Terra tra 3,75 miliardi di anni, Andromeda (a sinistra) riempie il campo visivo e inizia a distorcere la Via Lattea. (Credit: NASA, ESA, Z. Levay e R. van der Marel, STScI; Hallas T. e A. Mellinger)
Per rendere le cose più complicate, piccola compagna di M31, la galassia Triangolo, M33, si unirà nella collisione e forse più tardi si fonde con la coppia M31/Via Lattea. C’è una piccola possibilità che M33 colpisca prima la Via Lattea.
L’universo è in espansione e accelerazione, e le collisioni tra le galassie in prossimità l’una con  all’altra possono ancora accadere perché sono vincolate dalla gravità della materia oscura che li circonda. Viste profonde  del telescopio Spaziale Hubble dell’universo mostra che tali incontri tra le galassie erano più comuni in passato, quando l’universo era più piccolo.
Hubble ha continuato a scoprire l’universo in espansione in cui le galassie si stanno velocemente allontano da noi, ma è noto da tempo che M31 si sta muovendo verso la Via Lattea a circa 250.000 chilometri all’ora. Abbastanza veloce per raggiungere la luna in un’ora. La misura è stata effettuata utilizzando l’effetto Doppler, che è un cambiamento nella frequenza e lunghezza d’onda delle onde prodotte da una sorgente in movimento rispetto ad un osservatore, per misurare in che modo si sta muovendo la galassia di Andromeda verso noi.
Finora, gli astronomi non erano stati in grado di misurare il moto laterale di M31 nel cielo, nonostante i tentativi risalenti a più di un secolo. Il team del Telescopio Spaziale Hubble, guidato da van der Marel, ha condotto osservazioni straordinariamente precise del movimento laterale di M31 che rimuove ogni dubbio, che è destinata a scontrarsi e fondersi con la Via Lattea.
“Questo è stato realizzato da più volte osservando le regioni selezionate della galassia nell’arco di cinque -sette anni”, ha detto Jay Anderson del STScI.
“Nel caso peggiore, M31 sbatte nella Via Lattea e le stelle sono tutte sparse in orbite diverse”, ha detto Gurtina Besla della Columbia University di New York, NY “Le popolazioni stellari di entrambe le galassie si urtavano , e la Via Lattea perde la sua forma appiattita di frittella con la maggior parte delle stelle su orbite quasi circolari. I nuclei delle galassie si fondono, e le stelle si sistemano in orbite randomizzanti per creare una forma ellittica della galassia. “
Le missioni spaziali di Hubble sono aggiornate con le fotocamere sempre più potenti, che hanno dato agli astronomi il tempo per fare le misurazioni necessarie per inchiodare il movimento di M31. Le osservazioni di Hubble e le conseguenze della fusione sono riportati in tre articoli che appariranno in un prossimo numero di Astrophysical Journal.
Fonte:http://pianetablunews.wordpress.com/2012/06/01/hubble-mostra-che-la-via-lattea-e-destinata-a-collisione-frontale-andromeda/

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Sent from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento